Serie A: resoconto Palermo Roma

Category: Resoconto partite No comments

Palermo, posticipo della ventottesima giornata di serie A.

Aria di cambiamento stasera allo stadio Renzo Barbera. I rosanero sono addirittura al centro di un cambio di proprietà, Zamparini dopo 15 anni lascia l’incarico di presidente al giovane Baccaglini che in attesa del closing definitivo promette grandi novità; i giallorossi invece si limitano a cambiare 5 undicesimi della squadra titolare per far rifiatare i più stanchi, Dzeko e Strootman su tutti.

Primo tempo Palermo-Roma

Il Palermo inizia la gara con il piglio giusto, grinta e determinazione non mancano e dopo pochi minuti arriva anche la prima grande occasione, passaggio dalla trequarti per Nestorovski che tira in porta e segna. Bel modo di festeggiare il proprio ventisettesimo compleanno, per giunta con la fascia da capitano al braccio, ma la gioia del gol dura solo qualche secondo: l’arbitro Rocchi annulla per fuorigioco.

Alla Roma del turnover serve circa un quarto d’ora per trovare le giuste distanze in campo e al ventiduesimo minuto trova anche il gol del vantaggio: alla prima partita da titolare Grenier scodella in area una precisa palla di prima che El Shaarawy di controbalzo manda in rete. Nella seconda parte del primo tempo cresce la condizione dei capitolini, El Shaarawy, Paredes e Nainggolan vanno vicino al raddoppio ma la mancanza di precisione tiene accese le speranze degli isolani.

Secondo tempo Palermo-Rma

Si rientra dall’intervallo con il primo cambio per mister Lopez a cui serve qualità in campo: fuori Embalo, dentro Diamanti (che si rivelerà il migliore dei suoi).

Il secondo tempo parte ad altissimi ritmi e nei primi 5 minuti El Shaarawy e Diamanti impegnano seriamente i due portieri. Al decimo minuto Szczesny è costretto a fare gli straordinari su un gran tiro da fuori area di Morganella ma la Roma nonostante le ripartenze del Palermo sembra avere il controllo del gioco e dimostra di saper gestire il vantaggio.

Al 64esimo è Spalletti ad indovinare il cambio. Vuole dare profondità alla squadra e sostituisce l’ottimo Grenier con Dzeko al quale bastano poco più di 10 minuti per segnare lo 0-2 che vale il suo ventesimo gol in campionato e il trentesimo in stagione, una vera prodezza quella del bosniaco che con un sinistro morbido batte il giovane portiere esordiente Fulignati.

Bruno Peres al 91esimo mette in ghiaccio il risultato.

0-3 stasera al Barbera, il triplice fischio mette fine alla gara ma non a quella piacevole aria di cambiamento che fa ben sperare i sostenitori di Roma e Palermo.

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>